Menu

Grazie a tutti gli Amici e Sostenitori di Luckyleo

Grazie alla raccolta di Crowdfunding siamo riusciti ulteriormente a potenziare le attività e a partecipare ad iniziative significative sia sul territorio del torinese che in altri comuni, come Prato.

Il Crowdfunding ha permesso in questi mesi di offrire le attività in modo gratuito per molti bambini e le loro famiglie.

 

I soldi raccolti sono stati utilizzati per:

 

  • arricchire testi e libri per l'infanzia. La nostra personale biblioteca è sempre più vasta.

  • materiale per l'attività: peluches, giochi di attivazione mentale.

  • materiale per poter catalogare libri, giochi e strumentazione varia

  • pettorina, magliette, foulard per cani

  • rimborso spese minimo per aiuto sostegno (toilettatura cani, benzina)

Il significato di una raccolta di Crowdfunding, a prescindere dalla cifra raccolta, ha un notevole significato perché ha valore comunitario. I sostenitori sono fondamentali per la continuità e la riuscita di un progetto. Ringrazio ancora pubblicamente per la fiducia e l'attenzione mostrata per questo bellissimo percorso sempre più ricco e prezioso per tante famiglie e bambini. GRAZIE.

gallery2

I Quattro Percorsi

Le attività proposte da Luckyleo si strutturano attraverso quattro possibili percorsi:

1) PERCORSO SENSORIALE

2) PERCORSO AUTONOMIA

3) PERCORSO A QUATTRO ZAMPE

4) PERCORSO NATURA

 

PERCORSO SENSORIALE:

E' il percorso che si adatta in particolar modo ai piccolissimi dai 0 ai 12 mesi. In questa fase della vita i piccoli conoscono il mondo attraverso i sensi, il corpo e il movimento. I bambini esplorano, annusano, toccano, assaggiano il libro a loro proposto ed è importante lasciare che siano liberi di sperimentare. I libri sensoriali si adattano fortemente ad associare i benefici della pet therapy. In che modo? Toccare un libro che ha parti morbide, ruvide, lisce, appiccicaticce, supportando con la parola da parte dell'adulto e la gestualità la scoperta del "mondo" dei piccoli, può essere associato alla presenza del cane/pet. Attraverso l'invito ai piccoli di toccare parti morbide, ruvide, umide (come il naso), la setosità del pelo ecc... aumenta potenzialmente la stimolazione sensoriale e il livello di aurosal attentivo dei piccolissimi, rafforzando il legame tra adulto e bambino. Inoltre aumentano le stimolazioni dal punto di vista neuro-sensoriale. I benefici possono essere anche di altra natura, qui fino ad ora elencati sinteticamente. Sempre in questa fase della vita, si possono presentare successivamente, libri con linguette per accompagnare lo stadio della Permanenza dell'Oggetto (Vedi Piaget). Il cane, presente durante la lettura ad alta voce, può supportare il raggiungimento di tale stadio di sviluppo, in quanto il pet therapista può associare giochi dove applica il principio "vedo, non vedo"; "ma il cane è qui, non è sparito"; oppure giochi che coinvolgono il cane, sempre basandosi su questa fase di sviluppo cognitiva dei bambini. 

I sensi possono essere stimolati, anche nell'associare libri tattili con l'uso di cibo e l'acqua da offrire al cane.

Le potenzialità possono essere diverse a seconda del bambino e a seconda di cosa scelgono i genitori per la lettura dei propri piccoli. Il pet therapista con il proprio cane non si sostituisce, ma insieme diventano facilitatori, mediatori relazionali.

PERCORSO AUTONOMIA

A partire dai 13/14 mesi.

I bambini iniziano in questa fase ad associare i nomi agli oggetti e si possono proporre immagini e piccole storie che rientrano nella routines quotidiana, come la pappa, la nanna, ecc...e anche libri con immagini di animali e così via. Le letture sono semplici da parte dell'adulto e in questa fase è importante, anche utilizzare piccole filastrocche e ninne nanne. L'apprendimento del linguaggio sin dalla vita intrauterina è musica. L'intonazione è fondamentale nella lettura. In questa fase il pet therapisa può associare i libri con giochi, filastrocche coinvolgendo il cane in vario modo e facendo inferenza. Ad esempio. La pappa - lettura delle immagini e parole, inferenza sul cane - ora vediamo come mangia Lucky. E così via. Giochi del far finta, di far nanna con canzoncina filastrocca e il cane che è invitato a "partecipare" con posizione a terra. Il protagonista della filastrocca è proprio il cane. Ecc.. Ecc..

PERCORSO A QUATTRO ZAMPE

A partire dai 30 mesi si possono proporre storie con un linguaggio narrativo più complesso, con più personaggi. I bambini amano in questa fase farsi raccontare le storie, anche in modo ripetuto, ed è importante l'attenzione per l'aspetto emotivo. Inizia una vera e propria educazione emozionale, aiutare i piccoli a riconoscere le loro emozioni e i loro stati d'animo. Il percorso quattro zampe si focalizza nel sostenere la crescita dei piccoli con letture adatte all'età, storie con particolare attenzione come protagonista il cane/pet. L'inferenza con la presenza del cane/pet permette di potenziare e sviluppare aspetti interessanti per la stimolazione emozionale dei piccoli e le prima basi dello sviluppo pre-simbolico e successivamente il livello di sviluppo del pensiero simbolico. I bambini sin da piccoli sono stimolati alla conoscenza comportamentale del cane e a capire che vi è una differenza di comportamento e vi è diversità nel mondo. Tutto questo, ovviamente e riportato all'età del bambino e alla fase che vive. Con i bambini più grandi l'inferenza e le possibilità si moltiplicano e possono variegarsi. Ad esempio con i bambini dai 4 anni in su, si possono associare libri con il tema delle emozioni, con immagini, diapositive sulle emozioni di base del cane. Oppure, la presenza del cane e l'utilizzo di storie, dove dopo la lettura o durante la lettura, il pet theapista "gioca" con i bimbi a far finta che il cane è cappuccetto rosso e un bimbo che si propone è il lupo, ecc...Oppure libri che riportano il tema del corpo e il pet therapista può fare inferenza sul corpo del cane/pet (occhi, zampe, baffi, bocca, ecc.). Non solo si permette da vicino al bambino in modo protetto di conoscere il cane/pet,, ma allo stesso tempo di supportare la costruzione del sè. 

PERCORSO NATURA

A partire dai 36 mesi, si propongono libri con storie di animali e il loro habitat. I classici possono essere: gli animali da fattoria, gli animali del bosco, gli animali del mare, ecc...

Il cane/pet funge sempre da inferenza e a seconda della storia e degli obiettivi preposti. Il pet therapista può scegliere modalità e tempi adatti per sensibilizzare i bambini alla conoscenza del mondo circostante. La natura ha delle regole, ha delle sue regole, dei vincoli, ogni creatura sulla terra ha una sua "vocazione all'esistenza". Ogni animale e ogni essere vivente fa parte di un ecostistema e l'uomo ne fa parte. Ad esempio, letture sugli animali da fattoria, l'inferenza possibile può essere applicata con la presenza di un coniglio. Il pet therapista propone dopo la lettura e invita i bambini alla conoscenza del coniglio, attraverso differenti modalità.

Ogni percorso è adattato e modulato da obiettivi condivisi con i genitori e gli operatori (vedi scuola, biblioteca, libreria, consultorio ecc..) e di quale attività tra gli interventi assistiti con animali (A.A.A - I.A.A - E.A.A). 

Si possono creare anche percorsi all'aperto con l'inferenza della natura e degli animali selvaggi. 

In generale, indirettamente l'attività assume forma di laboratorio esperienziale, anche per i genitori. Il pet therapista facilita il processo di acquisizione si conoscenza su come poter leggere ai bambini in continuità a casa e in famiglia e propone attività che si possono associare alla lettura. Durante le attività il pet therapista non si sostituisce ai genitori, che anzi, partecipano attivamente e beneficiano loro stessi della presenza del cane/pet.

asad

asdfasdf

Your info message goes here!

Your info message goes here!

Your info message goes here!

Dott.ssa Teresa ALBERGO
 


 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Seguici su
×